Risultati d'apprendimento

Conoscenza e capacità di comprensione
I laureati in Management e Comunicazione d'Impresa devono, all'interno di organizzazioni economiche profit e non profit e istituzionali, essere in grado di: conoscere i concetti e i metodi necessari per affrontare l'analisi della costruzione ed evoluzione di mercati e le dinamiche di impresa; conoscere i principali approcci scientifici all'attività strategica; conoscere le modalità di implementazione di un piano industriale/di business sulla base dei principali contributi provenienti dall'accademia e dalla pratica manageriale nazionale ed internazionale; conoscere le principali metodologie per la misurazione delle performance e di controllo dei risultati di un'organizzazione; conoscere i principali strumenti per la progettazione e la diffusione della comunicazione economica obbligatoria e volontaria; conoscere i principali approcci al coordinamento delle risorse umane e gli orientamenti nella progettazione e gestione degli strumenti di marketing interno.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
I laureati in Management e Comunicazione d'Impresa devono, all'interno di organizzazioni economiche profit e non profit e istituzionali, essere in grado di: produrre un piano strategico di business/marketing/indirizzo; produrre un piano di comunicazione esterna, con la specifica indicazione degli obiettivi di impatto e contatto per ciascuno dei media utilizzati; progettare ed implementare sistemi di monitoraggio degli atteggiamenti e delle opinioni dei portatori di interesse; progettare e/o riconfigurare l'immagine e l'identità di un'organizzazione.

Autonomia di giudizio
I laureati in Management e Comunicazione d'Impresa devono, all'interno di organizzazioni economiche profit e non profit e istituzionali, essere in grado di: valutare le alternative da inserire nel piano strategico/di business/marketing e analizzarne la sostenibilità; formulare giudizi di convenienza in merito alle differenti opzioni strategiche e agli strumenti di comunicazione disponibili; valutare le performance delle linee d'azione strategiche intraprese; valutare e selezionare il mix comunicativo più opportuno in funzione delle linee strategiche intraprese; valutare e selezionare, in funzione degli obiettivi attesi, gli strumenti della comunicazione economica più idonei alla diffusione delle informazioni; selezionare, in funzione del contesto economico e sociale di riferimento, degli obiettivi di rilevazione e delle risorse economiche disponibili.

Abilità comunicative
I laureati devono, all'interno di organizzazioni economiche profit e non profit e istituzionali, essere in grado di: presentare, discutere e sostenere i piani di indirizzo strategico a tutti i portatori d'interesse interni ed esterni con capacità argomentative e metodologie di comunicazione idonee ai target di riferimento; presentare e discutere gli strumenti di comunicazione economica esterni ed interni, obbligatori e volontari; presentare, discutere e argomentare la selezione dei parametri di controllo e monitoraggio dei risultati dei piani d'indirizzo strategico e di comunicazione integrata; presentare, discutere e sostenere le scelte di valutazione degli atteggiamenti e delle opinioni di tutti i principali portatori d'interesse.

Capacità di apprendimento
L'organizzazione dell'attività didattica prevede durante il corso lo svolgimento di attività individuali o di gruppo idonee a stimolare il coinvolgimento degli studenti e la partecipazione attiva a iniziative coordinate dai docenti ed eventualmente supportate da operatori professionali. Tra queste, la realizzazione di project work con discussione e presentazione, anche pubblica, dei risultati, l'esecuzione di progetti reali o simulati da realizzare individualmente e/o in team e la discussione in aula di casi di studio.